La Francesca Resort

Assaggi di geografia al Resort La Francesca di Bonassola (SP)

Perché un raduno di giornaliste e blogger di viaggio per la festa della donna? La risposta è da cercare alle origini del Resort La Francesca, un luogo a sé tra Levanto e Bonassola (SP), un’oasi di 15 ettari che si estende su una collina spingendosi fino al mare. Questo luogo “altro” è stato infatti voluto da Gloria Bortolotti De Poli, giornalista e scrittrice milanese. Un sogno, il suo, realizzato in 8 anni (tra il 1953 e il 1961) su un “terreno roccioso, gerbido e franoso” (così definito nell’atto di compravendita del 1957).

Continua a leggere

Voglia di Mortadella? Dal 20 al 23 ottobre Bologna si tinge di rosa

Da giovedì 20 a domenica 23 ottobre 2016 Bologna torna a tingersi di rosa in occasione di MortadellaBò. Dopo il grande successo della passata edizione, che ha coinvolto oltre 130.000 visitatori, il Consorzio Mortadella Bologna dà appuntamento nel centro della città per una vera e propria festa del gusto, con un nuovo concept che permetterà di conoscere da vicino il valore della Mortadella Bologna IGP.

Mortadellabo

Piazza Maggiore e Piazza Re Enzo saranno il cuore pulsante della manifestazione. Continua a leggere

Centomani per dipingere i “Paesaggi gastronomici” di questa terra

di Carla Ferri

Un luogo di grande fascino seppure nella sua rustica eleganza. L’Antica Corte Pallavicina di Polesine Zibello (PR) ha visto anche quest’anno – lo scorso 18 aprile – un susseguirsi di dibattiti, cooking show, degustazioni, visite guidate, analisi sensoriali per il grande convivio gastronomico dell’Associazione CheftoChef.

PAESAGGI GASTRONOMICI, territori di tradizione e creatività

Cartolina da #cheftochef – Massimo Spigaroli

Continua a leggere

Apre la nuova Sala degustazione del Museo del Vino

Ha preso ufficialmente il via il 1° marzo la nuova stagione di eventi, degustazioni e laboratori didattici dei Musei del Cibo della provincia di Parma. Un anticipo di primavera per chi desidera approfittare del clima mite per organizzare le prime gite fuori porta e fare tappa nei templi della buona tavola parmigiana. 

La Cantina dei Musei del Cibo

La Cantina dei Musei del Cibo

Continua a leggere

“Un amore stellato” tra Fidenza e Polesine Zibello (PR)

Un outfit da sogno, un ristorante stellato e una stanza di charme sulle rive del Po. Sono gli ingredienti perfetti per la notte più romantica dell’anno che Fidenza Village combina e offre a coloro che parteciperanno all’estrazione di “Un Amore Stellato”.

 

Antica Corte Pallavicina di Polesine Zibello (PR)

L’Antica Corte Pallavicina di Polesine Zibello (PR)

Continua a leggere

Assaggiare i capolavori dei Musei del Cibo per il Ponte dell’Immacolata 2015

Sono Parmigiano Reggiano, Pasta, Pomodoro, Vino, Salame e Prosciutto di Parma i capolavori enogastronomici protagonisti dei Musei del Cibo della provincia di Parma. Per conoscerli ed assaggiarli si può approfittare dell’apertura straordinaria durante tutto il lungo weekend dell’Immacolata, dal 5 all’8 dicembre 2015.

Museo del Parmigiano Reggiano - Soragna (Parma)

Museo del Parmigiano Reggiano – Soragna (Parma)

Continua a leggere

Càrme, la forma poetica della pizza a Fontanellato (PR)

Sembrano pasticcini, ma gli ingredienti sono quelli della pizza: farina, lievito, pomodoro e mozzarella. Sono le pizze mignon e gourmet di Càrme, la pizzeria di Dante Ferraro che si trova nel centro del borgo di Fontanellato (PR), di fronte a una delle Rocche più scenografiche del mondo.

Càrme
La Rocca di Fontanellato (PR)La Rocca di Fontanellato – foto by Scorcidiparma.it

“I clienti entrano e chiedo una margherita da asporto. Poi vedono la mia vetrina e desiderano assaggiare le mie creazioni, con molta curiosità”, racconta Dante, il titolare. E non è difficile credergli viste le forme e colori delle sue preparazioni gastronomiche a base di impasti decisamente insoliti e rigorosamente BIO: farina macinata a pietra, farina di kamut e farina di canapa.
Continua a leggere

Assaggi di “Passione italiana” a Fidenza Village

Il binomio che unisce lo shopping alle eccellenze locali e nazionali, fa di Fidenza Village – uno dei Villaggi di Value Retail – una Shopping Tourism Destination d’eccezione, in particolare in questi sei mesi di Expo Milano 2015.
Con il tema “PASSIONE ITALIANA” – presentato ieri al Villaggio – si celebra inoltre lo stile italiano nell’ambito del progetto Expo “Ambasciata del Made in Italy”. Nell’ultimo scorcio di Expo 2015, Fidenza Village punta dunque tutto sulla moda, grazie alla partecipazione attiva di Etro, Missoni e Versace, e sul design, con il progetto Feed it! creato e promosso da Oxfam Italia in collaborazione con The Circle Italia.

“Il nostro Villaggio si è trasformato in una vera e propria ambasciata del Made in Italy – afferma Jill Dobson, Direttore Marketing di Fidenza Village. Il progetto puntava ad offrire ai nostri ospiti, soprattutto quelli internazionali venuti per visitare Expo e conoscere la cultura italiana, esperienze multisensoriali legate al meglio del Made in Italy, come la moda, il cibo, il design, l’arte, la musica. Ebbene, i risultati sono stati ottimi: grazie all’incremento degli ospiti internazionali, le vendite tax free dei brand di lusso presenti a Fidenza Village sono cresciute a doppia cifra dall’inizio di maggio rispetto allo stesso periodo 2014. Il tax free generato dagli ospiti Cinesi fino ad agosto 2015 rispetto allo stesso periodo del 2014 è cresciuto del 96%. E non è ancora finita!”.

Passione italiana a Fidenza Village Continua a leggere

Assaggiare l’Emilia Romagna ad Expo

Siamo ad Expo, al padiglione Coldiretti, per la presentazione della collana editoriale “Parma, i Musei del Cibo. Tra storia e territorio”, realizzata da Grafiche Step editrice ed in vendita nel sette Musei del Cibo della provincia di Parma. La collana, scritta dalla giornalista Mariagrazia Villa e curata da Giancarlo Gonizzi Coordinatore dei Musei del Cibo, prevede nei vari volumi una sezione dedicata a Coldiretti, la principale organizzazione  degli imprenditori agricoli a livello nazionale ed europeo.

Musei del Cibo - Le Guide ad Expo

L’incontro è stato accompagnato da degustazioni guidate, in primis del Parmigiano Reggiano con 5 e 15 anni di stagionatura dell’azienda agricola Bonati Giorgio di Montechiarugolo, pluripremiato in numerosi concorsi internazionali, e del Prosciutto di Parma con la presenza di Corbelli Maurizio Consigliere del CDA del Prosciuttificio Corradi Guerrino S.p.A. di Langhirano.

Parmigiano Reggiano 15 anni

Parmigiano Reggiano stagionato 15 anni

Prosciutto di Parma tagliato a coltello

Prosciutto di Parma tagliato a coltello

“I musei – ricorda Coldiretti Emilia Romagna che ha promosso l’incontro  – sono appunto sette: prosciutto a Langhirano, Parmigiano Reggiano a Soragna, salame a Felino, vino a Sala Baganza, pasta e pomodoro, entrambi a Collecchio, olio a San Secondo Parmense. Già da questo elenco si comprende – commenta Coldiretti Emilia Romagna – come la definizione di Parma quale food valley d’Italia non è solo un vezzo. Qui, infatti, si coltiva una vasta gamma di produzioni agricole che vanno oltre i grandi simboli del Parmigiano Reggiano e del Prosciutto di Parma per arrivare a toccare produzioni che sono gli elementi fondanti della dieta mediterranea, come la pasta, l’olio, il pomodoro, il vino”.

Ed è proprio grazie a questa versatilità dell’agricoltura che il territorio parmense – ricorda Coldiretti Emilia Romagna – oggi vanta il più alto numero dei musei del cibo e del gusto in Emilia Romagna: sette su venticinque sparsi su tutto il territorio regionale.

A presentare l’iniziativa editoriale ad Expo sono intervenuti il vicepresidente dei Musei del Cibo Albino Ivardi Ganapini, il Curatore Giancarlo Gonizzi, il direttore di Coldiretti Parma Alessandro Corsini, il presidente  di Terranostra Emilia Romagna, Carlo Pontini, e il segretario della Sezione di Parma del Consorzio Parmigiano Reggiano Michele Berini.